mercoledì 9 maggio 2018

"• D • Notturni, piraterie e allunaggi. Mostra di illustrazioni di Gianni De Conno" e "Vita" di Tamara Ferioli: due esposizioni da non perdere a Milano




Se volete farvi un regalo in queste giornate lunghe primaverili, vi consiglio due mostre imperdibili a Milano.



La prima è stata inaugurata ieri • D • Notturni, piraterie e allunaggi. Mostra di illustrazioni di Gianni De Conno, un omaggio al celebre illustratore prematuramente scomparso lo scorso anno, che regala un bellissimo spaccato della sua storia e della sua vita. Sarà anche l'occasione per chi non l'ha ancora fatto di visitare Il Laboratorio Formentini per l'Editoria (qui), in zona Brera, scoprendo un angolo discreto ma incredibile di questa città.

Ieri all'inaugurazione. Da sinistra Emanuela Bussolati, Ivan Canu, Roberto Piumini, Patrizia Zerbi





Il progetto, ideato da Ivan Canu, direttore di Mimaster Illustrazione, Costanza De Conno, Patrizia Zerbi, editore di Carthusia edizioni e Fabio Toninelli, Associazione Tapirulan, ripercorre la carriera di un autore tra i più importanti degli ultimi decenni dell'illustrazione italiana.

La mostra è accompagnata da un catalogo curato da Ivan Canu, Patrizia Zerbi e Fabio Toninelli, pubblicato da Carthusia in collaborazione con l'Associazione Tapirulan. Ogni opera è accompagnata dal commento e dal ricordo di amici, collaboratori ed editori che hanno seguito Gianni De Conno nella sua produzione. Dell'ultimo bellissimo albo di De Conno ho parlato qui.

Info pratiche
Laboratorio Formentini per l'editoria: via Marco Formentini 10 (MM Verde Lanza)
Dal 9 al 29 maggio 2018, visitabile dalle ore 14 alle ore 19 (lunedì-venerdì). Ingresso libero.
Sarà possibile acquistare il catalogo presso il Laboratorio Formentini per l'editoria per tutta la durata della mostra.

Per saperne di più sull'artista
Gianni De Conno nasce a Milano e divide gli anni dell'adolescenza tra il liceo artistico e gli studi musicali al conservatorio. Si specializza in cinema d'animazione e scenografia presso la Scuola del Cinema di Milano. Al lavoro di scenografo affianca successivamente quello di illustratore, prima lavorando per la pubblicità e successivamente per riviste, periodici e libri sia per adulti che per ragazzi. All'inizio degli anni '90 escono i suoi primi libri illustrati, e in breve tempo diventa un punto di riferimento per l'editoria italiana e internazionale. Tra i suoi tanti editori ricordiamo Bayard, Black Cat, Bohem Press, Carthusia, Casterman, Computer World Magazine, De Agostini, Fabbri RCS, Fatatrac, Gallimard, Giunti, Grimm Press, Finmeccanica, Hachette, Hermes Paris, Interlinea, Yale University Magazine, Lapis, Lorenzo Marini & Associati, Milan, Premio Bancarella, Prìncipi & Princìpi, Purple Bear Books NY, Random House NY, Salani, Sterling Publishing NY, Vicen Vives. 

http://www.giannideconno-illustrator.com/Deco/home.htmlhttps://www.facebook.com/giannideconnoillustrator/

Tamara Ferioli fotografata da Marco Mignani

VITA
Presso la Galleria Officine dell'Immagine (qui) sarà invece possibile visitare Vita di Tamara Ferioli: una giovane artista amante della natura che "se la porta dentro" e che ti porta dentro la natura. Un'artista che lavora con meticolosità e maestria, con pazienza certosina (per realizzare un quadro impiega anche più di un mese).



Fiori realizzati con ossa di pesce. Foto di Marco Mignani www.marcomignani.com
Io potrei rimanere ore a osservare i fiori - uno diverso dall'altro - realizzati con le ossa di pesce selvatico pescato nell'Atlantico (avete capito bene!) 


Alcuni dettagli delle opere per dare solo l'idea del lavoro...

o a scoprire i dettagli delle sovrapposizioni delle carte veline accompagnate da creature marine disegnate una a una.



La mostra, a cura di Fabio Carnaghi presenta la recente ricerca dell’artista che sperimenta nuovi approcci alla sua peculiare pratica di disegno. Il titolo Vita deriva dall’omofonia e dall’omografia del verbo islandese, che significa sapere, e il termine italiano: la natura con le sue architetture spontanee e i suoi paesaggi generativi si esprime in un incontro di elementi che attraversano tutte le opere in mostra. Mediante un percorso contenutistico e formale, Ferioli esplora come una terra incognita una natura sapiens, totalizzante ed estrema, che propaga il tempo ciclico dell’esistenza in un flusso cosmico e magmatico.
Mimetismo, conservazione, proliferazione, sopravvivenza e rigenerazione sono temi di cui il disegno traccia legami eterei, annullando ogni gerarchia tassonomica. Animale e vegetale trasmutano in composizioni alchemiche contribuendo a svelare un dinamismo tellurico, fertile di un arcano soffio vitale.


Info Pratiche
Gallleria Officine dell'Immagine, via Carlo Vittadini 11 (tram 9) | Tel. 39 02 91638758
In mostra fino al 20 maggio. Ingresso libero
Orari: martedì - sabato: 11-19; lunedì e festivi su appuntamento.
Il catalogo è disponibile presso la Galleria.


Per saperne di più sull'artista
Tamara Ferioli è nata nel 1982 a Legnano (Milano). Vive e lavora a Milano. Dopo aver studiato all'Ecole des Beaux Arts de Lyon, si diploma presso il dipartimento di Pittura dell'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Ha esposto le sue opere in vari musei e gallerie private in Italia e in Europa.
Io ne ho parlato qui.

www.tamaraferioli.com
facebook.com/Tamara.Ferioli
instagram.com/tamara.ferioli/
twitter.com/TamaraFerioli
ferioli-love-iceland.tumblr.com/

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto questo articolo e pensi sia utile condividilo con i tuoi amici. Grazie!