martedì 2 maggio 2017

"Le Meraviglie" mostra di Isabelle Arsenault a Bologna


Se non avete ancora visitato il Museo internazionale e Biblioteca della musica, avete un'occasione in più per vederlo. Fino al 7 maggio la struttura ospita, infatti, la mostra personale dell'illustratrice canadese - che vive e lavora a MontréalIsabelle Arsenault (qui il suo sito) con l'esposizione di alcune delle tavole dei libri più noti quali "Virginia Wolf" (Rizzoli) "Jane, la volpe e io" (Mondadori), e gli ultimi suoi capolavori "Louis e i suoi fantasmi", (Mondadori)


e "Cloth Lullaby: the woven life of Louise Bourgeois" edito da Abrams (USA) e scritto da Amy Novesky che le ha fatto vincere quest'anno il Bologna Ragazzi Award nella categoria dei "libri d'arte per ragazzi", alla sua prima edizione (per approfondimenti sul premio guardate: qui, quiqui e alcuni video qui, quiqui e qui).

Il progetto è a cura di Hamelin associazione culturale (sito qui, qui il link alla mostra), in collaborazione con La Pastèque, Mondadori, Société de Dèveloppement des entreprises culturelles – Québec, Transbook Children’s Literature on the Move.


All'ingresso si trovano i lavori preparatori per il libro "Virginia Wolf" dedicato alla scrittrice Virginia Woolf e alla sorella pittrice Vanessa Belle, in cui - come ha scritto in questo interessante post Caterina Ramonda per Biblioragazzi (qui): "Vanessa, di radioso giallo vestita, ci racconta dell’umor nero di sua sorella Virginia. Così nero che l’ha trasformata in un lupo (sottraendo una -o al suo cognome!): sono versi da lupo quelli che fa, ma anche orecchie da lupo quelle che spuntano dalle coperte e zampe pelose quelle chiudono le finestre lasciando fuori il sole, gli amici, i colori...."



L'allestimento leggero e luminoso, in cui i sostegni in legno chiaro si alternano a velature di rete, ben si sposa con le tavole minuziose e ariose, accostate sapientemente in modo da poter trarre un filo comune tra "Jane, la volpe e io" e "Luis e i suoi fantasmi" (i cui testi sono di Fanny Britt). Due storie che si muovono "tra fumetto e illustrazione" raccontano di adolescenti alle prese con il mondo che li circonda e con i rapporti familiari, a volte non semplici.


Qui si possono rimirare molte tavole in cui il tono dei grigi - che solitamente corrispondono a momenti di tristezza o malinconia - si alterna a tavole molto colorate, piene di speranza o nuovi incontri che cambieranno l'esistenza dei protagonisti.

Qui sotto, alcuni dettagli delle tavole relative a "Jane, la volpe e io"

Alcuni dettagli di tavole del libro "Luis e i suoi fantasmi"

Una cosa che amo di queste illustrazioni leggere è il rapporto intimo con la natura, e l'incontro con un animale che riesce a cambiare "le carte in tavola".

Qui sotto ci sono invece le bellissime tavole del libro Cloth Lullaby: the woven life of Louise Bourgeois, dedicato all'artista francese che ha lavorato in America.


Alla fine della prima parte dell'esposizione è possibile consultare i diversi libri da cui sono tratte le tavole originali.


Al Museo della musica...

Nella sala 6, l'esposizione continua - dando l'opportunità di visitare il museo che è un piccolo gioiello (contiene anche uno spartito di Mozart, che a Bologna ha studiato) - con in mostra le tavole del libro "Alpha" (La Pastèque, 2014), un abbecedario molto interessante.



Le Meraviglie mostra di Isabelle Arsenault: info utili
Quando: Fino al 7 Maggio 2017
Orari: da martedì a venerdì h9.30-h16.00/ sabato, domenica e festivi h10.00-h18.30
Costo: a pagamento intero € 5,00 / ridotto € 3,00
Dove: Museo internazionale e biblioteca della musica, Strada Maggiore 34 (Bologna)

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto questo articolo e pensi sia utile condividilo con i tuoi amici. Grazie!